Alla Castelvecchio Gradisca non riesce l’impresa

Serviva un’impresa alla Castelvecchio Gradisca per conquistare la seconda piazza e, di conseguenza, l’accesso ai play-off per il ritorno in serie A. E l’impresa è stata solamente sfiorata, nell’incontro giocato in casa al PalaZimolo contro la capolista Basket Vicenza, in una gara che in alcuni tratti ha visto i gradiscani anche in vantaggio: ma le importanti assenze fra gli isontini hanno fatto la differenza alla fine della partita.

La Castelvecchio alla fine esce sconfitta di misura e fra gli applausi (54 a 48 contro i quotatissimi berici) ma vede sfumare il sogno degli spareggi per il ritorno in serie A. Anche arrivando seconda, la compagine gradiscana conta infatti una differenza canestri sfavorevole nei confronti dei “cugini” ed eterni rivali sportivi della PDM Treviso.

La Castelvecchio si è presentata al match che valeva una stagione priva di Matteo Fiorino, assente a causa di una malattia. Un’assenza importante che si è fatta sentire durante la partita per la difficoltà nei cambi. Nonostante tutto i gradiscani arrivano alla fine del primo quarto in vantaggio 12 a 9, lottano con generosità su ogni pallone e, pur sbagliando delle realizzazioni facili, arrivano al riposo in perfetta parità: 25 a 25.

Alla ripresa del gioco cominciano le difficoltà, a causa dei falli coach Cappellazzo deve rivoluzionare la formazione e nonostante l’ottimo comportamento dei giocatori in campo, Vicenza allunga e conquista un distacco che la porterà a concludere la partita con sei punti di vantaggio.

“Nonostante la sconfitta la squadra ha dimostrato carattere e voglia di lottare fino in fondo – plaude i suoi il presidente della Polisportiva Nordest Castelvecchio Gradisca, Egone Tomasinsig -. Da lodare tutti i giocatori, arrivati alla fine dell’incontro stremati: peccato che nelle partite più importanti ci siano state delle assenze che hanno finito per condizionare i risultati in questa fase del campionato”.

La stagione continua e la Castelvecchio cercherà di onorarla ora fino in fondo: non mancheranno appuntamenti internazionali importanti per mitigare l’amarezza dell’assalto ancora una volta sfumato alla massima serie.

Il tabellino della Castelvecchio contro Vicenza: Cappellazzo 2, Mucchiut 3, Amasio 8, Slapnicar 12, Sejmenovic 13,Vitalyos, Querci Della Rovere, Kuduzovic 10, Arh 1.

Ufficio Stampa Gradisca