Noi volevamo solo un time out

Un fischio maldestro, imprevisto e non gradito. Sta di fatto che la partita è stata interrotta sul più bello prendendo tutti alla sprovvista. Noi volevamo solo un time out. Comunque ci rifaremo con gli interessi pronti a ritornare in campo più determinati e con ancora più voglia ed entusiasmo di prima.

Quando il nuovo Ufficiale di Campo, un tale Covid della Federazione Mondiale, ha fischiato la fine della partita, non aveva studiato bene le regole della pallacanestro e l’amore che la governa.

Non era un fischio di fine partita ma il fischio per un time out, chiesto da tutte le panchine di questo meraviglioso mondo.

Ecco siamo ancora in quel time out, siamo pronti a ritornare, siamo sempre stati pronti; fra un mese, tre mesi, a Settembre?

Quando un nuovo ufficiale di campo, che avrà sostituito il Sig. Covid, fischierà la ripresa del gioco, noi, nel nostro piccolo del Basket Casarsa, saremo pronti a scendere subito in campo con più entusiasmo di prima.

Scenderemo in campo con il nostro minibasket, meraviglioso e stupendo minibasket, che si era ritrovato, tutto unito, a festeggiare un carnevale tutti insieme, con DiegoStephanieNicolòBarbaraMarcoMichele e Gianluca.

Le bambine e bambini che hanno appena iniziato, chi ha già fatto qualche passo in avanti e quelli, un po’ più grandicelli, che quel passo lo sa mettere uno dietro l’altro e fare un terzo tempo da manuale.

Scenderemo in campo con il nostro settore giovanile, femminile e maschile, con MichelePaoloRobertoAndreaMatteo; i nostri Under 13Under 14Under 15Under 18 e le nostre ragazze dell’Under 18.

Le nostre squadre che hanno fatto tutte bene, chi dall’alto della classifica, chi a metà, chi un po’ più verso la coda.

Ma hanno fatto tutte bene, guadagnandosi il diritto a divertirsi e a fare gruppo. Perché, alla fine, diciamolo, al Palarosa, a noi piace vedere una bella pallacanestro, ma soprattutto, tanti sorrisi.

Scenderemo in campo con le nostre due squadre senior, la B femminile e la D maschile, con PaoloAndreaMatteo e Simone.
Le ragazze che sono delle “pazze” e come tali hanno fatto un campionato superlativo ed i ragazzi, alla prima stagione insieme e già nei piani alti della classifica.

Scenderemo in campo, noi dirigenti e genitori, che per passione calpestiamo il parquet del Palarosa, quasi fosse la nostra seconda casa.

Scenderemo sicuramente di nuovo in campo ed abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti: delle famiglie, della comunità, delle Istituzioni locali e regionali, perché i nostri bambini ed  nostri ragazzi saranno li ad aspettare la palla a due per tornare a vincere con il sorriso.

La Polisportiva Casarsa tornerà in campo, più forte di sempre.

Federico Fasan