Secis Jesolo, tante conferme e due novità di rilievo

La società del litorale riporta in panchina Giovanni Teso e firma il lungo montenegrino Aleksandar Jovic, dopo la conferma del roster della passata stagione.

“Il mio desiderio di tornar ad allenare era tanto dopo un periodo lontano dai campi, come la voglia di riprendere a lavorare in palestra. Non vedo l’ora di ricominciare e sono molto motivato. Ho accettato con grande piacere la chiamata di Jesolo, piazza dove ho fatto bene in passato e mi auguro anche in futuro”.

Inizia così e va dritto al punto Giovanni Teso che ritorna capo allenatore su una panchina delle minors, dopo aver conquistato tre promozioni e una Coppa Italia nella sua carriera, arricchendo un palmares già importante.

“La dirigenza mi ha esposto le linee del progetto, ambizioso e che mira a portare e mantenere la Secis in una dimensione di qualità per diversi anni, le mie idee sono collimate con le loro e quindi l’accordo è stato pressoché immediato”, continua Teso che avrà come assistente Matteo Gambarotto, riformando una coppia già vista a Oderzo qualche anno fa. “Evidentemente era destino, con Matteo ritorno a lavorare dopo l’esperienza opitergina, il feeling che c’era di sicuro lo ritroveremo, sono decisamente contento di averlo al mio fianco”.

Sulla composizione della squadra, Teso puntualizza: “Ho trovato idee molto chiare sul progetto tecnico con la società che ha voluto condividerle con lo staff tecnico. I giocatori dell’anno scorso andavano rifirmati, cosa non semplice anche per le complicanze che la situazione sanitaria aveva creato. Per arricchire l’organico serviva un “5” con determinate caratteristiche, abbiamo sondato il mercato e speriamo di aver scelto bene”.

La scelta è caduta sul montenegrino Aleksandar Jovic, centro montenegrino di 207 cm, classe 1988, nell’ultima stagione in C Gold a San Giovanni Valdarno: “E’ un giocatore altruista, conosce il gioco, lo definirei un play aggiunto al di là della stazza e del suo tradizionale ruolo. Ha tantissima esperienza in C Gold, maturata in molti campionati giocati nei gironi Centro e Sud”.

Il nuovo acquisto si inserisce sul telaio della passata stagione, senza che al momento ci sia la volontà di fare ulteriori movimenti in entrata. L’altra novità è rappresentata dal 2002 reyerino Leonardo Biancotto, guardia di 193 cm.

Gli esterni saranno Nicola Ruffo, Simone Rosada e Andrea Mei come play; Mattia Favaretto, Paolo Busetto e Leonardo Biancotto nello spot di guardia. Matteo e Nicola Maestrello, insieme ad Andrea Sipala, saranno i ‘3’ e ‘4’ a disposizione di Teso, con Nicolò Zamattio e Aleksandar Jovic a presidiare il pitturato.

Il roster sarà poi completato con gli under 20 che entreranno a rotazione in prima squadra.