Fortitudo vs Cremona, e quel profumo di FVG

In occasione del match fra i bolognesi e la Vanoli ben quattro atleti regionali sono scesi in campo facendo la loro figura.

Queste prime giornate di Supercoppa LBA offrono decisamente innumerevoli spunti: nella seconda partita della Vanoli Cremona, il confronto era con la Fortitudo Pallacanestro Bologna.

Un match chiusosi con la vittoria dell’Aquila fortitudina per 96 – 77: partita combattuta fino al 30’, con i bolognesi che nell’ultimo periodo hanno piazzato un decisivo parziale di 23 – 10.

Ma perché ci interessa così tanto questa gara, direte voi? Perchè nell’occasione, ben quattro atleti regionali sono scesi in campo, assaggiando il parquet per diversi minuti. Su sponda Fortitudo, infatti, 4 punti in 14 minuti per Nicolò Dellosto, ala di 202 centimetri classe 2000 che ha confezionato un 1/4 dal campo e 2/2 ai liberi.

Nelle file della Vanoli Cremona, invece, il veterano Fabio Mian ha collezionato 24 minuti sul parquet: l’esterno isontino ha prodotto 8 punti e 6 rimbalzi con un positivo 2/5 da tre, mentre il lungo classe ’99 Andrea Donda (210 cm) ha giocato ben 30 minuti, con 13 punti (6/12 dal campo, 1/1 in lunetta) e 11 rimbalzi, per un rotondo 15 di valutazione.

La più bella sorpresa di queste prime giornate, però, è certamente Filippo Gallo: a soli sedici anni (è un classe 2004), ha giocato per 13 minuti trovando anche il tempo di segnare 2 punti.

Insomma, un Friuli Venezia Giulia che deve essere orgoglioso di come alcuni suoi atleti si stanno scavando dei posti nel massimo campionato italiano, sia pur in un evento di pre-stagione com’è questa Supercoppa 2020. Se son rose…