Nuovo DPCM: movimenti in vista?

Tantissime le chiacchiere e le ipotesi dopo l’ultimo DPCM emesso dal Governo Conte: chiaramente, noi di MegaBasket siamo sempre in costante contatto per cercare di chiarire il più possibile, al popolo delle “minors”, quello che sarà il futuro dei prossimi mesi.

Sempre se di futuro si potrà parlare: noi, da sempre, vogliamo essere ottimisti perché il nostro dovere è quello di informare, ma anche quello di mantenere sempre viva la fiammella dell’entusiasmo attorno al nostro magnifico sport.

Perché il movimento “di base” è per definizione la base della pallacanestro, anche di quella che vive di sponsorizzazioni e milioni di euro; che vende biglietti ai botteghini e che finisce in televisione e in streaming.

Perchè il “minor” che gioca in una palestrina di periferia al mercoledì alle 21.30, per poi rifugiarsi in un pub a mangiare pizza e birra con i compagni di squadra (non più di sei su un tavolo, in rispetto delle regole), è lo stesso che si compra la maglia della squadra del cuore, che acquista il biglietto (online, magari, per non creare assembramenti) per la partita della domenica e che incita il proprio figliolo ad andare all’allenamento del minibasket (senza contatto, però: solo lavoro individuale).

In attesa di ufficializzazioni, l’unica “bella” notizia di questo inizio settimana è che i presidenti dei vari comitati regionali saranno ricevuti online dalla Segreteria Generale della Fip nella serata di oggi, per capire quali saranno i parametri di tutti i campionati da qui al 13 novembre. E MegaBasket sarà sempre qui, a raccontarvi gli ultimi aggiornamenti.