BCB: in Alto Adige l’attività è sospesa​​​​​​​

L’Alperia in accordo con Sarcedo aveva già rinviato la partita di sabato

Dopo la conferenza stampa di martedì del presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, a fronte dell’aggravarsi della situazione locale ed in attesa di direttive più serrate che sarebbero arrivate con l’imminente ordinanza n.69 del giorno seguente, si è deciso in via cautelativa di rinviare la gara contro Sarcedo che si sarebbe dovuta disputare sabato 14 novembre al PalaMazzali. Il tutto ovviamente in accordo con la società di Sarcedo e dopo aver interpellato la Lega.

Ora, dopo la pubblicazione della nuova ordinanza che entrerà in vigore nella notte tra venerdì 13 e sabato 14,  come vi muoverete?

“Abbiamo già preso contatti con la Fip e la Lega – è la risposta di coach Sacchi – allegando tutta la documentazione tra la quale anche le ultime due ordinanze della Provincia di Bolzano. E’ chiaro che si dovranno sicuramente rinviare anche altre due gare, oltre a quella di domani, e soprattutto  capire quando si potrà ricominciare l’attività.”

La partita di questo sabato è stato deciso già l’altro giorno di posticiparla:

“Per quanto riguarda lo stop di questo sabato, alla luce dei dati rilevati in Alto Adige e in previsione di quanto la Provincia di Bolzano stava attuando, era inevitabile lo spostamento della gara contro Sarcedo. Per il prossimo futuro è invece ancora troppo presto per capire come ci si potrà muovere.
Di certo, dopo settimane in cui non ci si potrà allenare, sperando che non si prolunghi troppo l’inattività, e soprattutto confidando che le misure adottate possano portare miglioramenti nella situazione in Alto Adige, avremo sicuramente bisogno di un periodo di tempo per poter riprendere le competizioni.
Adesso comunque l’aspetto più importante è salvaguardare la salute di tutti. Per il resto valuteremo con calma, con tutte le autorità competenti, come proseguire.”

Ufficio stampa Basket Club Bolzano