Una Vicenza col turbo abbatte la Falconstar

Dopo un primo tempo equilibrato, contro Monfalcone, la Tramarossa Vicenza mette il turbo e conclude la prima fase con la decima vittoria in campionato. Decisivo un secondo tempo in cui i biancorossi rifilano 49 punti ai “bisiacchi” incassandone solo 28. La Tramarossa fa valere il maggiore tasso tecnico e porta a casa due punti importanti, che mettono i vicentini nelle condizioni di arrivare alla seconda fase con una classifica che difficilmente potrebbe sorridere di più. Top scorer Corral con 17 punti e una doppia doppia con 11 rimbalzi; ottima gara anche di Piccoli, presente con 16 punti, e doppia cifra anche per Hidalgo, Cernivani e Bastone.

La partenza però è tutta per Monfalcone: in due minuti i friulani sono avanti 9-0, guidati da cinque punti in fila di Casagrande e dai canestri nel pitturato di Milisavljevic e Arnaldo. Ciocca è subito costretto a chiamare time out. A rispondere presente per primo, della Tramarossa, dopo il minuto di sospensione, è Hidalgo, con un jumper dalla media. Monfalcone però non si placa e vola addirittura a +10 con una tripla ancora di Arnaldo. Una persa permette poi a Casagrande di rimpinguare il bottino e dopo 3′ e 30” Monfalcone è avanti con un largo 14-2. Vicenza reagisce, ma si ritrova contro una Falconstar ben organizzata che, almeno inizialmente, non lascia spazio. Ad avviare il parziale che permette ai biancorossi di rimontare è capitan Corral: sei punti in fila dell’argentino innescano la macchina della Tramarossa, che con un 19-0 di parziale si va a prendere il primo vantaggio della partita e anche qualche punto di margine. Il primo quarto finisce 25-20.

Vicenza nel secondo quarto cerca di allungare, anche se in qualche circostanza manca quel filo di lucidità per andare più avanti nel punteggio. Monfalcone però continua a stentare offensivamente e la Tramarossa resta in controllo. Un jumper di Bastone consente a Vicenza di andare sul 32-25. Fino a qualche minuto dalla fine del secondo quarto i biancorossi restano avanti, poi Monfalcone riesce a riorganizzarsi in attacco e con pazienza gli uomini di Praticò rientrano nel punteggio, andandosi a prendere la leadership a 2′ e 19” dalla fine del primo tempo con un canestro di Milisavljevic, troppo solo nell’andare a rimbalzo in attacco. Questo però sarà l’ultimo vantaggio dei friulani. Ciocca chiama il suo secondo time out del tempo e nel finale di quarto le due squadre combattono punto a punto. Sul 39 pari, Monfalcone ha la palla per chiudere avanti la frazione, ma il tentativo da tre di Schina è fuori misura. Sull’ultimo possesso, Hidalgo si lancia in avanti e confeziona un gioco da tre punti strepitoso, con cui sigilla il primo tempo sul 42-39.

I berici mettono il turbo nella ripresa, quando iniziano a trovare continuità e qualità al tiro, aumentando il distacco inesorabilmente. Bastone apre subito le ostilità segnando da tre, quindi i ragazzi di Ciocca si affidano alle zingarate di Cernivani prima e di Hidalgo poi per incrementare il vantaggio. Monfalcone cerca le contromisure adeguate per reagire, ma non trova con continuità il fondo della retina e spesso sparacchia senza costrutto dalla distanza. Il vantaggio arriva a 20 lunghezze quando Chiti lancia in contropiede Piccoli per il 68-48 che costringe Praticò al time out. Monfalcone cerca il tutto per tutto con cinque punti in fila di Gobbato, ma sull’ultimo possesso del quarto incassano un canestro con fallo di Bastone che manda le due squadre a riposo sul 70-53.

Ultimo quarto: Monfalcone cerca la rimonta alla disperata nelle prime battute, ma la squadra di Praticò è troppo imprecisa e non riesce mai a rientrare nel punteggio con decisione, pur recuperando un alto numero di rimbalzi offensivi e creando molte seconde occasioni di tiro. A 5′ e 40” dalla fine, il punteggio è rimasto praticamente immutato: 74-60 per la Tramarossa. Per Monfalcone è la resa e Vicenza dilaga: Corral, Demarchi e Chiti bombardano dall’arco portando Vicenza a +26 (86-60); in difesa, sempre Corral e Chiti stoppano rispettivamente Candotto e Arnaldo, mostrando voglia di vincere fino agli ultimi scambi. Nei minuti finali spazio ai giovani: Sequani, Rigon, Contrino e Visentin trovano tutti minuti nelle battute conclusive. Sequani riesce inoltre a mantenere il suo perfetto 100% stagionale, realizzando la tripla che mette il punteggio sull’89-66, prima che il punteggio venga ritoccato ai liberi nei minuti conclusivi.

Finisce 91-67: un’altra vittoria, la decima stagionale, che rilancia ancora verso l’alto le ambizioni della squadra di Ciocca. Ora ci sarà un weekend di pausa, che anticiperà l’inizio della fase ad orologio, previsto per il 21 marzo contro Teramo. Per Vicenza, l’occasione di ricaricare le batterie, in vista di un finale di stagione che si preannuncia esaltante.

Foto Dario Cechet

Tramarossa Vicenza vs Pontoni Falconstar 91-67 (25-20, 42-39, 70-53)

Vicenza: Cernivani 14 (5/8, 2/2), Bastone 13 (5/10, 1/2), Corral 17 (6/13, 1/1), Petracca 2 (1/3), Hidalgo 12 (4/4); Demarchi 6 (2/4, 1/2), Sequani 3 (1/1 da tre), Rigon (0/2, 0/1), Piccoli 16 (6/12, 0/1), Chiti 8 (3/6, 2/4), Visentin (0/1 da tre), Contrino. All. Ciocca

Monfalcone: Casagrande 9 (4/10, 1/3), Arnaldo 8 (3/10, 1/5), Bonetta 7 (2/8, 1/6), Schina (0/6, 0/4), Milisavljevic 5 (2/5, 0/3); Murabito (0/2, 0/1), Bacchin 5 (2/3, 0/1), Scutiero 9 (2/4 da tre), Macaro 2 (1/6, 0/1), Candotto 5 (1/6, 1/5), Gobbato 13 (4/9, 2/7), Cautiero 4 (2/3, 0/1). All. Praticò

Note:

Vicenza: 33/64 al tiro, 8/15 da tre, 17/24 ai liberi. Rimbalzi 46 (Corral 11): 36 dif. + 10 off. Assist 12 (Demarchi e Hidalgo 3), palle rubate 5 (Demarchi 2), stoppate 3 (tre giocatori), palle perse 12 (Hidalgo 3). Falli 22. 

Monfalcone: 23/72 al tiro, 8/41 da tre, 13/21 ai liberi. Rimbalzi 36 (Milisavljevic 8): 22 dif. + 14 off. Assist 9 (Schina 3), palle rubate 5 (cinque giocatori), stoppate 4 (Milisavljevic 3), palle perse 9 (Cautiero 2). Falli 21