Un Umana rocciosa fa sua anche gara due

L’Umana Reyer si ripete, con una nuova grandissima prova di squadra e una difesa impenetrabile, e anzi vince ancor più nettamente di Gara1 la seconda partita della serie di finale scudetto con la Famila Wuber Schio. La seconda partita in 48 ore al Taliercio si chiude 72-52, con le orogranata che andranno martedì al PalaRomare a giocarsi il primo match ball tricolore.

Anderson, in recupero dall’infortunio, resta ancora fuori nella rotazione delle straniere, con conferma del quintetto di Gara1 (Carangelo, Penna, Howard, Fagbenle e Petronyte). Si comincia con un gioco da tre punti di Gruda, ma stavolta le orogranata si sbloccano subito (Petronyte su rimbalzo offensivo di Fagbenle) e progressivamente costruiscono un +5: 4-3 all’1’30”, 8-5 al 3’ (in entrambi i casi con Howard), 12-7 a metà quarto con il contropiede di Fagbenle. Schio però ricuce e impatta a quota 12 al 7’, poi si prosegue punto a punto, fino al sorpasso finale di Sottana sul 17-18.

Attura apre il secondo quarto con la tripla del controsorpasso e il break arriva a 10-0 con Pan, Penna e il contropiede di Attura, su cui, al 13’, la panchina ospite chiama time out sul 27-18. Anche Ticchi interrompe il gioco dopo solo un minuto sul 27-22, con Schio che si affida alla zona 2-3. Si segna però col contagocce e Howard, dopo 3’ di astinenza offensiva di squadra, riporta l’Umana Reyer sul 29-24 al 16’. Dopo una stoppata di Fagbenle è Penna ad accendersi con i due canestri che valgono il 33-27 al 18’ e infine si va all’intervallo lungo sul 33-29.

La partita si incanala nel terzo periodo. Dopo un clamoroso buzzer beater di Carangelo e la risposta di Harmon, il punteggio rimane inchiodato sul 35-31 fino al 23’, poi la tripletta da 3 di Howard, Carangelo e Penna in 1’09” costringe la panchina ospite al time out sul 44-31 al 24’. L’inerzia però non cambia e il break arriva a 13-0 con due canestri di Petronyte (48-31 al 25’30”). Gruda torna a muovere il punteggio del Famila dopo 5’, seguita da un libero di Andrè (48-34 al 26’30”) e, sebbene le orogranata non segnino per 3’, la grande difesa consente a Penna di mettere la tripla allo scadere dei 24” per il 51-34 al 28’30”, poi il fallo di De Pretto sulla sirena del quarto consente a Bestagno di infilare a tempo scaduto i liberi del massimo vantaggio: 54-36.

Ticchi prova a fermare la reazione di Schio col time out sul 54-40 al 32’ e, nonostante prima di metà periodo arrivino solo un canestro di Petronyte su assist di Howard e due liberi di Pan, il +14 rimane inalterato (58-44). Cinque di fila di Howard aggiornano il massimo margine (63-44) al 35’30”, poi esce Keys per falli e Penna fa +20 (68-48 al 38’). In garbage time, Petronyre e Fagbenle arrotondano sul 72-58, con anche Natali e Meldere in campo, poi Schio limita fino al 72-52 finale.

Umana Reyer vs Famila Schio 72-52 (17-18, 33-29, 54-36)

Umana Reyer: Bestagno 5, Carangelo 5, Howard 15, Pan 6, Natali, Petronyte 12, Fagbenle 4, Meldere, Attura 5, Penna 20. All. Ticchi.

Famila Wuber Schio: Keys 8, Mestdagh 5, Cinili, Gruda 11, De Pretto 2, Crippa, Andrè 5, Dotto 5, Harmon 10, Sottana 6. All. Vincent.

Uff. stampa Umana Reyer