Minuti finali fatali per l’Apu OWW Udine: il sogno Serie A si infrange in Gara 4

E’ durato fino a cinque minuti dalla fine di Gara 4 delle finali play off il sogno Serie A dell’Apu Old Wild West Udine. Al termine di una gara di altissimo livello, GeVi Napoli si è imposta per 67-77 al PalaCarnera conquistando il diritto a disputare la massima divisione nella stagione 2021-2022. Ma questo risultato nulla toglie al grande percorso compiuto dai ragazzi di Matteo Boniciolli, autori di una stagione straordinaria, che rimarrà comunque nella storia del club friulano. MVP bianconeri Fabio Mian e Marco Giuri con 15 punti.

Ancora out Federico Mussini e Andrea Amato, il quintetto di partenza è lo stesso di due giorni fa con: Giuri, Johnson, Mobio, Antonutti e Foulland. Dopo 44 secondi la GeVi firma il primo canestro della serata con Iannuzzi (0-2) – inserito nei dodici al posto di Sandri – e sul ribaltamento di fronte Foulland riequilibra subito la gara (2-2). Dopo tre minuti, però, i campani si portano sul +7 (2-9) grazie a Mayo (tripla), Iannuzzi e Parks. La reazione dell’Old Wild West non si fa attendere: la tripla di Mian a metà periodo riapre l’incontro (9-11) e un minuto dopo Johnson impatta (11-11). Lo stesso numero 3 bianconero un minuto dopo, su assist di Italiano, porta per la prima volta in vantaggio l’Apu con una tripla dall’angolo (14-11). A due minuti dall’intervallo, Marini ribalta nuovamente il risultato (14-16) e proprio allo scadere Uglietti regala il +5 alla formazione di Stefano Sacripanti (17-22).

In avvio di secondo quarto i bianconeri si riportano avanti grazie alla tripla di Italiano (21-22), ma la GeVi tra il secondo e il quarto minuto di gioco non sbaglia nulla e crea un divario di 9 punti dai friulani (23-32). A metà periodo Deangeli, appena entrato, commette fallo su Monaldi che fa 2/3 dalla lunetta per il +11 azzurro (23-34). Il team di Boniciolli rialza subito la testa: il canestro di Mian sulla sirena è provvidenziale (25-34) e apre un parziale che diventerà di 9-0 a favore dei padroni di casa. A 2 minuti e 30 secondi dall’intervallo lungo, infatti, l’Apu è sotto di sole due lunghezze (32-34). Stesso gap a un minuto dalla fine gara grazie a Foulland che “aggiusta” un tentativo fallito di Antonutti (34-36), mentre a 3 secondi dalla fine del secondo quarto Pellegrino riporta il punteggio in parità (38-38).

Il terzo periodo si apre con il canestro di Johnson (40-38), ma la GeVi torna subito avanti grazie alla tripla di Mayo (40-41). Dopo due minuti e 24 secondi di gioco gli ospiti conducono con 6 lunghezze di vantaggio (40-46). Ancora una volta, però, l’Old Wild West non ci sta e rientra in partita a metà periodo grazie alla tripla di Giuri (48-50). A un minuto e 35 secondi dalla fine Antonutti fa 1/2 dalla lunetta (fallo di Lombardi), ma l’Apu rimane in scia (53-55). Spreca tutto, invece, a un minuto dalla fine del terzo quarto Pellegrino (0/2 fallo di Parks), così come Nobile quindici secondi dopo (0/2, fallo di Lombardi).

Si arriva all’ultima frazione sul punteggio di 53-56. Mian, su assist di Giuri, va subito a segno (55-56), ma Mayo trasforma il libero assegnato alla GeVi per fallo tecnico a coach Boniciolli (55-57). Dopo due minuti e 36 secondi Marini sigla la tripla del +5 (56-61), ma l’Apu accorcia subito con Foulland e Antonutti (60-61). A metà periodo la tripla di Parks (60-67) suona come un allarme in casa bianconera: Boniciolli chiama il timeout e al rientro Foulland va realizza dall’area (62-67). Nell’azione successiva Uglietti centra la prima tripla personale della serata che vale il +8 (62-70). A 3 minuti dalla fine dell’incontro Mayo ribadisce il distacco (65-73) e un minuto dopo lo stesso numero 14 azzurro realizza e subisce il fallo di Mian, trasformando il libero assegnato (65-76). A un minuto dalla fine l’Old Wild West Udine è lontana 10 punti dalla GeVi 67-77: finisce la partita e finisce il grande sogno.

APU OWW Udine vs Gevi Napoli 67-77 (17-22, 38-38, 53-56)

APU OWW Udine: Johnson 12, Deangeli, Schina, Antonutti 3, Mobio, Mian 15, Foulland 13, Giuri 15, Nobile, Pellegrino 3, Italiano 6, Azzano ne. All. Matteo Boniciolli.

Gevi Napoli: Zerini 2, Grassi ne, Iannuzzi 10, Klacar ne, Parks 17, Marini 7, Mayo 13, Uglietti 11, Lombardi 8, Burns 7, Monaldi 2. All. Stefano Sacripanti.

Arbitri: Maschio, Scrima, Bartolomeo.

Usciti per cinque falli: nessuno.

Uff. stampa Apu OWW