Delegazioni al Villaggio Olimpico: le emozioni degli Azzurri.

Azzurri e Azzurre al Villaggio Olimpico. Competizioni al via il 24 e il 25 luglio. Sacchetti: “Luogo magico. Vogliamo essere pronti per il debutto”. Capobianco: “Emozioni uniche. Dovremo giocare con coraggio”. Ricci: “Appena arrivati è svanita la fatica del viaggio”. Filippi: “Qui è il Paese delle Meraviglie”

Tokyo. Tutti gli Azzurri sono in Giappone. Dopo l’arrivo, ieri, della Nazionale 3×3, oggi anche la squadra di coach Sacchetti ha fatto ingresso al Villaggio Olimpico.

L’inizio delle competizioni è previsto per sabato prossimo 24 luglio, quando le ragazze di coach Capobianco sfideranno prima la Mongolia e poi la Francia presso l’Aomi Urban Sports Park. Il giorno seguente toccherà alla maschile, che inizierà il proprio cammino olimpico contro la Germania alla Saitama Super Arena.

Così il CT Sacchetti all’arrivo a Tokyo: “Entro di nuovo nel Villaggio Olimpico e anche se stavolta lo faccio da coach, le emozioni sono invariate. Lo spirito col quale si affronta questa avventura è diverso da ogni altra cosa. Domani ci prendiamo un giorno di riposo per smaltire la stanchezza del viaggio e il fuso orario. Da lunedì si torna a lavorare in palestra perché tra una settimana dobbiamo e vogliamo essere pronti per la sfida alla Germania, già decisiva”.

Giampaolo Ricci: “Il viaggio è stato lungo e faticoso ma entrare al Villaggio è una botta di adrenalina. Il momento più bello è stato vedere la palazzina con la nostra bandiera. Pensare di far parte dell’élite mondiale è una sensazione pazzesca. Ci stiamo riposando ma siamo ansiosi di tornare ad allenarci. Con il sorriso e con la voglia di goderci ogni singolo istante”.

Marcella Filippi: “E’ come essere nel Paese delle Meraviglie. Ci sono tanti sportivi con lo stesso sogno e con occhi e cuore pieni di orgoglio. Un ambiente dove si respira competitività e vibrazioni positive. Viaggio lungo ma siamo pronte e cariche. Domani potremo finalmente allenarci sul campo e non vediamo l’ora. Nel frattempo ho paura di addormentarmi, svegliarmi e scoprire che era un sogno”.

Coach Capobianco inquadra così il periodo che separa le Azzurre dall’esordio: “Entrare nel Villaggio Olimpico è un’emozione unica. Si ha la sensazione di far parte di qualcosa di grande, fatto di tante piccole parti: tutti qui per lo stesso obiettivo e con lo stesso spirito. In questi giorni cercheremo di goderci questa atmosfera senza però farci distrarre dal nostro focus. Dobbiamo ancora affinare la preparazione per giocare alla pari con tutte le squadre più forti del mondo. Dopo un giorno di riposo abbiamo già fatto riunione tecnica per proseguire il lavoro al meglio. Dovremo giocare con coraggio ogni giorno”.

Torneo di basket maschile (Saitama Super Arena)

Domenica 25 luglio

  • Germania-Italia (6.40 italiane, 13.40 locali)
  • Australia-Nigeria (10.20 italiane, 17.20 locali)

Mercoledì 28 luglio

  • Nigeria-Germania (03.00 italiane, 10.00 locali)
  • Italia-Australia (10.20 italiane, 17.20 locali)

Sabato 31 luglio

  • Italia-Nigeria (06.40 italiane, 13.40 locali)
  • Australia-Germania (10.20 italiane, 17.20 locali)

Martedì 3 agosto

  • Quarti di finale

Giovedì 5 agosto

  • Semifinali

Sabato 7 agosto

  • Finali

Gli altri gruppi

Gruppo A

Iran, Francia, USA, Repubblica Ceca

Gruppo C

Argentina, Giappone, Spagna, Slovenia

Torneo di basket 3×3 femminile (Aomi Urban Sports Park)

Sabato 24 luglio

  • Italia-Mongolia (10.30 italiane, 17.30 locali)
  • Italia-Francia (14.25 italiane, 21.25 locali)

Domenica 25 luglio

  • Italia-Romania (03.40 italiane, 10.40 locali)
  • Italia-Cina (07.25 italiane, 14.25 locali)

Lunedì 26 luglio

  • Italia-Giappone (07.25 italiane, 14.25 locali)
  • Italia-USA (10.55 italiane, 17.55 locali)

Martedì 27 luglio

  • Italia-Russian Olympic Committee (10.25 italiane, 17.25 locali)
  • Quarti di finale (orari da stabilire)

Mercoledì 28 luglio

  • Semifinali (orari da stabilire)
  • Finali (orari da stabilire)

La formula

Tutte le 8 squadre sono state inserite nello stesso girone e si sfidano nei primi tre giorni e mezzo di gara l’una contro l’altra. Le prime sei classificate accedono alla fase a eliminazione diretta. Le prime due squadre classificate direttamente alle semifinali.

Ufficio Stampa FIP