Matteo Schina con la nazionale U20 alle Top 18 Challengers

Una bella, bellissima avventura: è quella che sta vivendo Matteo Schina, playmaker di 180 centimetri classe 2001, con la maglia della Nazionale Italiana Under 20.

Il regista che nell’ultima stagione ha giocato sia in Serie B con la Falconstar Monfalcone che in A2 con l’Apu Udine, sta rappresentando degnamente il Friuli Venezia Giulia con i colori azzurri nell’avventura del Gruppo A delle Top 18 Challengers: l’esordio ha visto gli azzurrini vincere di misura (66 – 63) contro la Repubblica Ceca, con 4 punti e 2/2 dal campo in 13 minuti per Schina. Nel secondo incontro, sconfitta 71 – 57 con la Croazia: per il play di scuola Azzurra e proprietà Pallacanestro Trieste, 17 minuti di impiego con 5 punti (1/3 da due, 1/1 da tre), 2 rimbalzi e 2 assist. Un po’ meno spazio nel terzo match, vinto nettamente contro il Portogallo: 81 – 50 il finale, con 9 minuti in campo per uno Schina che ha recuperato due rimbalzi e servito altrettante assistenze.

Ancora due gli impegni con la Nazionale in questa settimana: sabato con la Spagna e domenica con l’Albania, ma nel frattempo dalla Repubblica Ceca il regista triestino osserva come: “E’ un torneo dove si sono mescolate squadre di divisioni differenti. Le principali contendenti sono certamente Croazia e Spagna; il Portogallo è un team insidioso perché ha tanti piccoli che sanno penetrare e noi chiaramente un po’ abbiamo sofferto questo aspetto, essendo un team piuttosto “grosso”. Nella partita persa contro la Croazia, chiaramente ci hanno messo in difficoltà avendo in generale una buona squadra e, specie nell’ultimo periodo, abbiamo sofferto: dobbiamo affrontare la Spagna, team che considero al pari nostro e direi che, battendo gli iberici, abbiamo buone possibilità di occupare i primi due posti del Girone A”.

Redazione MegaBasket