FIBA 3X3: gli under 14 di Trieste fra le prime otto d’Italia!

La formazione allenata da Giulio Gasparo si è arresa solamente ai quarti di finale contro la rappresentante del Veneto.

Si chiude ai quarti di finale, nella categoria Under 14, l’avventura alle Finali Nazionali 3X3 FIBA in corso di svolgimento alla “Ghirada” di Treviso. 

I ragazzi biancorossi, accompagnati dall’allenatore Giulio Gasparo, si sono ben difesi contro avversarie di grandissimo valore: un totale di 15 formazioni negli Under 14, con il baskeTrieste – Pallacanestro Trieste incluso nel Girone A insieme a Jirafa Basket Caivano (Campania), Dorics (Marche) e Basket Club Ragusa (Sicilia). Due vittorie su tre incontri per il quartetto formato da Stefano Maniacco, Emanuele Martucci, Tommaso Caponigro e Brian Maggio: 12 – 10 contro Caivano e 14 – 11 contro i Dorics, per poi piegarsi al cospetto di Ragusa per 4 – 11. 

Il team biancorosso ha quindi chiuso il suo gironcino al terzo posto, classificandosi per i piazzamenti Argento: due vittorie, rispettivamente contro Alley-Oop (Liguria) per 17 – 9 e Gubbio (Umbria) per 16 – 14. Queste affermazioni hanno portato i ragazzi di Gasparo a giocarsi lo spareggio per accedere ai quarti di finale: vittoria 18 – 12 contro Arrosto e Tiro (Trentino) e quindi il confronto con la rappresentante del Veneto “Usa e Getta”. Nella partita contro il team veneziano, il quartetto triestino non è riuscito ad ottenere la vittoria, chiudendo con una sconfitta 7 – 15 ma arrivando davvero avanti nel torneo di categoria. 

Questo il commento di coach Gasparo al termine della manifestazione: “Posso dire di essere molto soddisfatto del rendimento dei nostri Under 14 e di come si sono comportati. Un buonissimo risultato, considerando che ci siamo posizionati fra le prime otto squadre in Italia: è un’esperienza che ci arricchisce, perchè i ragazzi hanno potuto confrontarsi con altre realtà che non siano strettamente della nostra regione. A livello tecnico, abbiamo avuto degli alti e bassi: a volte manca il piacere di passarsi la palla ed eccediamo in giocate individuali, altre volte manca l’intensità: sono tutte aree in cui possiamo e dobbiamo migliorare. Il bilancio, comunque, è più positivo che negativo: abbiamo vinto quattro partite e non capita ogni anno di andare ad una Finale Nazionale. Ora, però, dobbiamo essere consci che è necessario lavorare duro già da oggi, quando torneremo in palestra con gli altri compagni”.