Umana – Segafredo, coach Massimo Romano prepartita

Coach Massimo Romano ha analizzato ai nostri microfoni la semifinale di Supercoppa Italiana che vede l’Umana Reyer opposta alla Virtus Bologna. La gara è in programma lunedì 27 settembre alle 17.30 al PalaRomare di Schio. Diretta su LBFTV. Biglietti in vendita su vivaticket.

“Abbiamo iniziato la preparazione il 19 agosto, abbiamo lavorato tanto, anche se non eravamo al completo – le parole di Massimo Romano – Purtroppo c’è stata un po’ di discontinuità nel nostro lavoro, perché abbiamo avuto un po’ di infortuni, Anderson è arrivata il 5 settembre, non siamo mai stati al completo. Diciamo che abbiamo iniziato a lavorare con tutta la squadra solo nell’ultima settimana. Quindi stiamo iniziando a mettere tante cose dentro e in questo momento non siamo ancora al top, però dobbiamo essere brave ad avere in questo momento dei punti fermi e sfruttarli in questa Supercoppa.

Vogliamo lottare. Il primo obiettivo in questo momento è fare la finale, perché per noi sarebbe importante tornarci. E poi vedremo cosa accadrà. In questo momento dobbiamo stare molto attente, mettere grande intensità in quello che facciamo e dare qualità. Bologna rispetto all’anno scorso è molto più competitiva, è una squadra che in questo momento ha pareggiato noi e Schio, che l’anno scorso abbiamo giocato quasi un campionato a parte, ed è quindi una delle pretendenti al titolo. Sicuramente sarà una partita importante, anche se né noi né loro saremo al completo. Una partita molto difficile da affrontare perché vale realmente il passaggio del turno, la classica partita da dentro o fuori. Dobbiamo essere brave ad avere quella intensità e quella qualità che in questo momento abbiamo solo a sprazzi. Ci vuole quindi molta più continuità nella qualità.

Al di fuori delle singole giocatrici, secondo me la chiave difensiva sarà quella di tenere gli uno contro uno, perché loro sono una squadra che gioca molto a campo aperto. Dobbiamo quindi sicuramente essere molto brave nella transizione difensiva, anche perché sono una squadra molto dinamica in attacco. In attacco dobbiamo invece essere brave a cercare di dare la palla dentro e a non perdere palloni, perché ogni palla persa è un contropiede da parte loro. Le abbiamo già incontrate in amichevole: sappiamo quali sono i loro punti di forza e dovremo cercare di imporre la nostra pallacanestro”.

Francesco Rigo
Ufficio Stampa Reyer