Trieste gioca alla pari, agguanta i supplementari e supera Brindisi 84-82!

Buon primo tempo di carattere per l'Allianz, "privata" di Konate, poco protetto dagli arbitri e autore di tre falli personali. L'equilibrio porta il match ai supplementari e un ultimo ruggito premia l'agonismo degli uomini di Ciani.

Foto Panda images

La sfida odierna contro Brindisi, la “bestia nera” per i colori biancorossi, coincide con la prima tappa della stagione regolare 2021-2022. La nuova Allianz di coach Ciani è chiamata a smentire i bookmaker, che parteggiano per l’Happy Casa di Vitucci, ma potrà riabbracciare i propri tifosi (sfortunatamente non tutti, a causa delle oramai consuete norme anti-Covid) assiepati sotto le volte del Dome.

I quarto

Trieste lascia spazio ai tiratori pugliesi e Konate spende già il suo secondo fallo contro il più esperto Perkins: nondimeno gli attacchi biancorossi trovano la giusta profondità e Sanders infila il 5-0. L’Happy Casa continua la sparatoria a salve dall’arco e un lay up di Grazulis può consolidare un mini-vantaggio di sei lunghezze (14-8); l’Allianz aveva difeso egregiamente ma negli ultimi scampoli di quarto ha mollato le briglie su Zanelli, che con 8 punti ha riportato i suoi a -2 (16-18).

II quarto

Le formazioni si sfidano col doppio play, gli ospiti litigano ancora col canestro e giuliani alla guida del match sul 23-18. Redivo continua a penetrare e a bucare la difesa triestina e Konate (che stava interpretando bene i pick and roll) viene di nuovo bacchettato dalla terna raggiungendo il suo terzo personale. Allianz sul +2 (27-25) a metà frazione. Lentamente , Brindisi si rifà sotto, sfruttando i chili e i muscoli: Redivo sale in doppia cifra ma un bell’appoggio di Sanders incide il +2 (38-36) che manda tutti negli spogliatoi.

III quarto

La contesa si fa più fisica e “ruvida”, Brindisi conduce 42-40 e Trieste deve limitare le palle perse; Banks veste i panni del leader, innesca la rimonta (49-46) e mette in moto Grazulis, autore di 10 punti: il match si fa più emozionante ma meno preciso e attraente per gli amanti della bella pallacanestro. Happy Casa sul +2 (51-49). Le 17 firme di Redivo sospingono gli ospiti, dominanti a rimbalzo, ma una tripla del Lobito incide il +1 (57-56).

IV quarto

Con Deangeli in campo (Mian ha quattro falli), l’Allianz guida di un solo punto (61-60) e Konate è tornato a fare la voce grossa sotto il ferro; tanto nervosismo sul parquet: Visconti e Perkins J. rischiano un tecnico ciascuno e ora servono nervi saldi. 65-64 per l’Happy Casa a 3.39 dal termine. Mian pareggia da tre (67-67), Delìa allunga sul +2, Redivo per il +1 Brindisi e Banks pareggia sul 70-70. Dopo due rispettivi attacchi – fallimentari – è tempo di supplementari all’Allianz Dome!

Tempo supplementare

Perkins ricomincia ad infilare canestro dopo canestro ma Grazulis replica per il 74 -74; la lotta per raddoppiare proprio il n.33 pugliese è acerrima, Adrian ricuce dall’arco ma Fernandez ri-allunga sul +4 (81-77). Perkins sigla il -3 ma poco dopo Gaspardo “regala” la sfera ai biancorossi, che hanno 19 secondi (palla in mano) per gestire il vantaggio (81-78). Grazulis ne mette uno dalla linea della carità, Perkins J. risponde in penetrazione e ora il tabellone recita 82-80 per Trieste, con 15 secondi a disposizione. L’Happy Casa “dimentica” Delìa sulla rimessa, Perkins J. infila il -3, Mian spreca un passaggio folle e Adrian subisce il fallo da tre di Grazulis: il brindisino non è preciso e l’Allianz passa 84-82!

Allianz Trieste vs Happy Casa Brindisi 84 – 82 dts

Allianz Pallacanestro Trieste: Banks 12, Sanders 8, Konate 15, Fernandez 12, Cavaliero 3, Mian 5, Lever 3, Delìa 13, Grazulis 13, Longo, Fantoma, Deangeli. All. Ciani

Happy Casa Brindisi: Perkins N. 11, Perkins J. 15, Visconti 8, Chappell, Redivo 20, Zanelli 11, Udom 5, Guido, Ulaneo, Gaspardo 2, Adrian 7, Carter 3. All. Vitucci

Rajone