Domina, soffre, ma alla fine la Rucker strappa i due punti

Dal Paradiso del primo quarto all’Inferno dell’ultimo periodo, la Rucker si complica la vita rischiando di lasciare la vittoria ad una Falconstar mai doma.

1° quarto
Monfalcone è senza Rezzano, Verri e Giacchè iniziano alla grande e la Rucker gioca un primo quarto quasi perfetto e va sul +16. È un tesoro che si rivelerà decisivo, Monfalcone si appoggia a Naoni e Medizza, soffrendo a rimbalzo (17 carambole a 3 per i padroni di casa).

2° quarto
Primo blackout per la Rucker che non segna per molti minuti e vede gli avversari piazzare un 11-2 che costringe Mian a due time out ravvicinati. Verri e Vedovato guidano l’allungo, tecnico per proteste a Praticò, la Rucker chiude l’intervallo avanti 43-27.

3° quarto
Naoni e Prandin firmano il -10, l’attacco bianconero non gira ma Gatto, con 6 punti consecutivi, tiene il vantaggio Rucker in doppia cifra. Ma Monfalcone non molla.

4° quarto
E lo dimostra arrivando a -3. Inerzia ribaltata, due palle perse e luce spenta in casa Rucker. La riaccende una tripla salvavita di Sanguinetti e un Baldini solidissimo. Prandin per il 62 pari a due minuti dalla fine, altra tripla di Sanguinetti, Naoni firma il -1 ma dalla lunetta la Rucker spegne l’incubo prendendosi i primi due punti della stagione.

Le chiavi del match: l’ottimo primo quarto della Rucker, il blackout del secondo tempo (persi gli ultimi due periodi) e la capacità di reazione nel momento più buio.

Le statistiche:
Rucker: 20/38 da 2, 6/29 da 3, 12/16 ai liberi, 46 rimbalzi
Falconstar: 21/42 da 2, 6/23 da 3, 6/9 ai liberi, 36 rimbalzi

Foto Dario Cechet

Rucker vs Falconstar 70-66 (28-12, 43-27, 55-42)

Rucker Tenuta Belcorvo: Vedovato 9, Zocca, Sanguinetti 9, Nicoli 5, Azzaro 2, Gatto 6, Guazzotti ne, Giacchè 11, Borsetto, Baldini 15, Ballaben ne, Verri 13. All. Mian

Pontoni Falconstar: Coronica 2, Naoni 25, Bacchin 7, Rosati ne, Scutiero 3, Vegnaduzzo ne, Prandin 13, Azzano 2, Sackey 8, Bellato 2, Medizza 4, Rezzano ne. All. Praticò

Arbitri: Curreli e Mulas

Ufficio stampa Rucker Sanve – Simone Pizzioli