Le Acciaierie Valbruna si impongono dopo una vera battaglia

Battaglia doveva essere e battaglia è stata.  Pallacanestro Bolzano scende in campo con grande  voglia di riscatto e trova sulla sua strada Mantovagricoltura, ancora sulle ali dell’entusiasmo per la vittoria interna contro Vicenza. Grande differenza di amalgama tra le due squadre. Sisters  alla ricerca di un assetto stabile, Mantova con meccanismi oliati da due anni di  lavoro assieme.  

Bolzano parte con un quintetto ” pesante” con Fabbricini, Sasso, Botteghi, Miccio e  Santarelli.   Risponde la panchina di Mantova con  Llorrente, Ruffo, Monica, Togliani  e Bottazzi.  Primo quarto che vede una supremazia delle ospiti, veloci nel fraseggio ed incisive nell’alternare  passaggi interni a Llorrente (uno dei migliori centri della A2) ed aperture per buoni tiri dalla distanza.  Bolzano risponde con folate e con una certa difficoltà a trovare ritmo e velocità. 10 a 16  il finale del primo quarto con coach Pezzi che inizia a modificare l’assetto della squadra. 

In campo Kuijt e Pellegrini a dare ritmo e velocità e rivoluzione anche sotto canestro con Fumagalli e Botteghi spostata per l’occasione più vicino al canestro avversario.  Questa soluzione tattica aumenta la rapidità di esecuzione e consente a Bolzano prima di annullare lo svantaggio, poi di passare in vantaggio e chiudere il secondo quarto avanti  31 a 28.  

Terzo quarto all’insegna di Acciaierie Valbruna che tenta l’allungo, sempre rintuzzato da Mantova che ha carattere da vendere. 44 a 42 il risultato del terzo quarto,  con l’ingresso spettacolare nel gioco di Daniela Hafner che in 2 minuti realizza 6 punti ed arpiona rimbalzi in successione.

Ultimo quarto al calor bianco, con le Sisters che piazzano un altro parziale  (54 a 48)  ma vengono quasi raggiunte a 2 minuti dalla fine. Lo strappo decisivo viene diretto da Liliana Miccio, che prima tira in sospensione centrando il canestro con tiro libero aggiuntivo e poi, nell’azione successiva, crea dal nulla ed a grande distanza un passo e tiro appoggiato al tabellone  che mette i titoli di coda alla gara. Grande entusiasmo delle ragazze bolzanine che sono scese in campo con umiltà, sfoderando una grande difesa contro Mantova che si dimostra una solida realtà sia tecnica che umana.

Per le ospiti grande prova della regista Togliani,  vero direttore d’orchestra che con i suoi passaggi attiva Llorrente, sicuramente uno dei migliori centri della categoria. Di rilievo anche le prove di Monica, sulla quale ha ben vigilato la difesa bolzanina ed Elisa Ruffo, pronta a rimbalzo e nelle sue conclusioni dal perimetro.

Per Acciaierie Valbruna Bolzano  sugli scudi la prestazione di Marina Fumagalli che con la sua tecnica difensiva  ed  intensità ha contenuto al meglio Llorrente. La sua prova , unita a quella di Daniela Hafner , servirà sicuramente come stimolo alle compagne di reparto. Importante anche l’apporto dalla panchina di Marta Pellegrini e Karin Kuijt che si sono guadagnate entrambe l’attenzione della cronaca con realizzazioni di qualità. Questa volta il lavoro oscuro è stato svolto dalle atlete di maggior classe, a testimonianza del nascente spirito di gruppo. Allegra Botteghi si è sacrificata in difesa prendendo gli stessi rimbalzi (12) della grande avversaria Llorrente e Liliana Miccio ha messo la sua esperienza a disposizione della squadra piazzando i due canestri della vittoria con azioni di classe cristallina.

Quindi importante successo di Acciaierie Valbruna Bolzano  che con l’entusiasmo e la volontà piega una forte Mantova. Prossima gara delle bolzanine   contro Sanga Milano che viaggia  a punteggio pieno ed è una delle squadre favorite del Campionato.

Coach  Purrone (Mantova): “Abbiamo disputato una buona gara, ci è mancata forse lucidità nelle conclusioni.  Sono deluso per il risultato, ma rilevo che la squadra ha voglia di giocare assieme e a tratti ha espresso il gioco che desidero.”

Coach Pezzi (Bolzano) : “Gara tutta di cuore e di intensità per le mie Atlete.  Ho visto voglia di vincere  e determinazione, anche se abbiamo  meccanismi da perfezionare ed equilibri da realizzare. Bello lo spirito di gruppo che tutte hanno messo in campo. E altrettanto bella la gioia espressa da tutte a fine partita , a dimostrazione di  quanto ci tenessero a vincere le Sisters.”   

Acciaierie Valbruna vs MantovAgricoltura 60 – 55 (10-16, 31-28, 44-42)

Acciaierie Valbruna Bolzano: Fumagalli 5 (2/4, 0/2), Botteghi* 8 (1/4, 2/5), Gottardi NE, Kuijt 10 (1/2, 2/3), Rossi, Fabbricini*, Miccio* 11 (2/4, 2/4), Hafner 6 (3/3 da 2), Marcello 2 (1/1 da 2), Sasso* 2 (1/2, 0/1), Pellegrini 13 (2/4, 2/5), Santarelli* 3 (1/3, 0/1). All. Pezzi A.

Tiri da 2: 14/29 – Tiri da 3: 8/21 – Tiri Liberi: 8/12 – Rimbalzi: 34 6+28 (Botteghi 11) – Assist: 9 (Botteghi 2) – Palle Recuperate: 5 (Botteghi 2) – Palle Perse: 17 (Botteghi 3)

San Giorgio MantovAgricoltura: Llorente* 13 (4/7 da 2), Togliani* 14 (4/9, 2/7), Petronio 2 (1/2 da 2), Bernardoni 4 (0/1, 0/1), Calzolari, Pizzolato, Bottazzi* 5 (1/3, 1/7), Monica* 8 (0/3, 2/4), Ruffo* 8 (3/4 da 2), Errera NE, Marchi 1 (0/3, 0/2). All. Purrone S.

Tiri da 2: 13/32 – Tiri da 3: 5/21 – Tiri Liberi: 14/20 – Rimbalzi: 35 11+24 (Llorente 12) – Assist: 7 (Monica 4) – Palle Recuperate: 9 (Llorente 4) – Palle Perse: 14 (Togliani 4) – Cinque Falli: Petronio

Arbitri: Meli M., Cassinadri A.

Uff. Stampa Pall. Bolzano