Ultimi secondi ancora fatali. La Tezenis cade a Cento 82-80

Ancora una volta gli ultimi secondi sono fatali alla Tezenis Verona. Sul campo della Tramec Cento i gialloblù sono sconfitti sulla sirena per 82-80 dopo un supplementare. Al secondo quarto di Cento, la Tezenis ha risposto con un terzo parziale di grande qualità che ha rimesso la gara in discussione. Tiratissimi gli ultimi 10 minuti con il canestro di Anderson che regala il pareggio ai gialloblù sulla sirena. All’overtime, invece, decisivo è il canestro di Moreno che fissa il punteggio sull’82-80. Con Caroti in campo solamente per 4 minuti a causa del problema al polso, coach Ramagli ha proposto in quintetto Penna con Anderson, Rosselli, Johnson e Pini.

E’ Rosselli ad aprire la gara, trovando il primo canestro della partita dalla lunga distanza. Verona comanda nel punteggio nei primi tre minuti; la tripla di Penna vale il 4-8 e dopo l’ottima difesa di Pini, è ancora il play gialloblù a depositare in contropiede (4-10). La gara si fa equilibrata, Cento tiene la scia di Verona con Ranuzzi e Zilli ma spreca il possesso del pareggio. Johnson ne mette 4 consecutivi ma gli ultimi punti del quarto sono della Tramec che si chiude sul 17-18.

Il secondo quarto si apre sotto il segno di Cento. La tripla di Gasparin e il canestro di Tomassini consegnano il vantaggio alla formazione di casa (22-18); coach Ramagli chiama subito time out, ma al rientro in campo è ancora la Tramec a comandare (24-18). Il canestro di Udom chiude il break di 10-0 della formazione di casa (24-20) ma la Tezenis continua a faticare in attacco mentre Cento trova punti con più continuità fino al +9 (31-22). Si chiude sul 34-27.

L’inizio del secondo tempo è ad alto ritmo. Pini, Johnson, due volte, e Anderson trovano il canestro dalla lunga distanza nei primi 4 minuti. Verona recupera lo svantaggio e impatta sul 39-39 con Mecacci costretto a chiamare i suoi in panchina. La difesa della Tezenis continua a mettere pressione e Anderson mette la tripla (la quinta consecutiva di squadra) del 39-42. La risposta dei padroni di casa è puntuale: prima Tomassini, poi Ranuzzi con un gioco da tre punti e la Tramec torna avanti (45-42). La gara si infiamma, la Tezenis rimane agganciata con il gioco da tre punti di Udom (51-48), poi pareggia con Candussi. Sul 51-51 si chiude il terzo quarto.

L’ultima frazione si apre con il canestro di Tomassini e i due liberi di Johnson. La Tramec trova la forza per scappare, 58-53; Verona fatica a ritrovare la via del canestro con gli errori consecutivi di Candussi e Udom. E’ dalla difesa che la Tezenis trova possessi e forza per tornare sotto con i canestri di Pini e Rosselli (58-57). Cento torna a macinare punti, Verona ne trova di preziosi dalla lunetta e i tre di Anderson rimettono in corsa i gialloblù (66-65) dopo il momentaneo -5. Anderson colpisce dalla lunga distanza (69-68), Rosselli mette il libero del pareggio (69-69) a 17 secondi dal termine, a 4 Udom manda in lunetta Tomassini che fa 2 su 2 (71-69). Sulla sirena la pareggia Anderson (71-71). Si va all’overtime.

Al canestro di Rosselli segue il break della formazione di casa che corre via sul 75-73. La Tramec ha il possesso per allungare ancora ma la tripla di Tomassini si ferma sul ferro. La gara è punto a punto, Anderson mette quattro punti (77-77), poi James non capitalizza un potenziale gioco da tre punti; Johnson e Tomassini trovano uno solo libero a disposizione (80-78) e a 19’’ dalla fine la Tezenis ha in mano un nuovo possesso. Il pareggio, firmato da Anderson, vale solo per pochi secondi. Moreno, sulla sirena, fissa il punteggio sull’82-80.

Tramec Cento vs Tezenis Verona 82-80 (17-18, 17-9, 17-24, 20-20, 11-9)

Tezenis Verona: Karvel Anderson 24 (3/5, 3/8), Xavier Johnson 17 (3/9, 2/3), Guido Rosselli 9 (2/4, 1/5), Giovanni Pini 9 (3/5, 1/1), Liam Udom 8 (2/3, 1/3), Francesco Candussi 8 (2/5, 1/2), Lorenzo Penna 5 (1/2, 1/1), Sasha mattias Grant 0 (0/2, 0/2), Lorenzo Caroti 0 (0/1, 0/1), Emmanuel Adobah, Nikola Nonkovic.

Tiri liberi: 18 / 25 – Rimbalzi: 29 6 + 23 (Guido Rosselli 11) – Assist: 16 (Guido Rosselli 7)

Uff. stampa Scaligera Verona