Va a Firenze il Torneo internazionale “Città di Gradisca”

Non riesce il bis alla Castelvecchio, che dopo il Torneo Alpe Adria sognava di ripetersi sempre fra le mura amiche al primo Torneo internazionale “Città di Gradisca” organizzato dalla Polisportiva Nordest.

Poco male, perché la squadra di coach Chiariello ha ben figurato cedendo alla sola Firenze: una compagine di categoria superiore, militando nel massimo campionato di serie A. Ottimo successo per la prima edizione della kermesse disputatasi al PalaZimolo in questa lunga preseason della Castelvecchio, portabandiera del Friuli Venezia Giulia nel wheelchair nazionale. Notevole l’impegno organizzativo per i sempre encomiabili volontari dello storico sodalizio gradiscano.

Nella prima partita di semifinale Firenze ha regolato un coriaceo Parma per 61 a 55, nella seconda gli isontini hanno regolato un buon Verona per 55 a 33. Nell’atto conclusivo contro i toscani è stata partita vera ed intensa: ospiti avanti 20 a 11 nel primo quarto e 36-22 all’intervallo. Ma nella ripresa i gradiscani difendono meglio e giocando con una buona organizzazione di gioco, e notevole orgoglio, si avvicinano fino a meno 4 da Firenze. Poi la precisione al tiro e la maggiore classe dei gigliati consente loro di vincere per 69 a 57 portandosi a casa il trofeo.

“E’ stata comunque un’esperienza importante – analizza il presidente della Castelvecchio Nordest Gradisca, Egone Tomasinsig – perché coach Chiarello ha potuto provare tutto il roster a disposizione, contro squadre di buon livello, accrescendo il livello di coesione, condizione ed esperienza di tutto il gruppo”.

Firenze: Caiazzo 8, Ventura, Boccacci 20, Ahmetodzic, Hosseini 11, Mordenti 11, Innocenti 17, Pellegrini 2.

Castelvecchio Gradisca: Braida, Ambrosetti 7, Cappellazzo 2, Fiorino 4, Benedetti 18, Dal Ben 7, Sejmenovic 6, Vitalyos, Querci Della Rovere, Kuduzovic 11, Arh 2, Marotta.

L.M.
foto in allegato: coach Chiarello Cordiali saluti
l’Ufficio Stampa