Finisce l’avventura italiana al GLOBL JAM

Finisce in Semifinale il GLOBL JAM degli Azzurri. L’Italia esce sconfitta 56-79 con il Brasile, che si qualifica così per la finalissima del quadrangolare Under 23 di Toronto dove troverà la vincente di Canada-Stati Uniti. Dopo la sconfitta nel girone (68-72), la squadra di coach Marco Ramondino non è riuscita dunque a prendersi la rivincita, e deve abbandonare il Torneo, che nella sua formula non prevede la finale per il terzo posto. Fra gli Azzurri, in doppia cifra Mattia Palumbo (13 punti), Ethan Esposito (10 punti) e Leonardo Okeke (10 punti).

Così coach Ramondino: “Prima di tutto complimenti al Brasile, hanno prodotto una prestazione a cui bisogna dare grande credito. A livello di impegno, non c’è nulla da imputare ai ragazzi. Competere in tornei internazionali come questo richiede un alto livello di integrazione di diversi aspetti: tecnici, tattici, mentali, fisici. E’ importante doversi confrontare con i propri limiti, e un’esperienza del genere deve essere presa come un punto di partenza per i miglioramenti che questo gruppo ha dimostrato di poter fare. Ringrazio personalmente la Federazione per avermi dato la bellissima opportunità di poter lavorare con un gruppo di giocatori motivante e uno staff di primissimo livello”.

Oggi, 10 luglio, l’ultimo giorno del GLOBL JAM con le due finali per il primo posto dei tornei maschile e femminile (dopo la vittoria contro il Belgio per 74-73, la Francia attende la vincente di Canada-Stati Uniti).

La Nazionale Sperimentale Under 23 farà ritorno in Italia il 12 luglio con il volo Toronto-Roma.

L’inizio della rivincita fra Italia e Brasile è una fotocopia del round 1. Dopo i primi minuti da polveri bagnate (0-0 dopo tre giri d’orologio), i verdeoro scappano 18-6. La tripla di Palumbo arresta l’emorragia e manda le squadre al primo time-out lungo sull’11-20.

Rientra forte l’Italia nel secondo periodo. L’11-4 di parziale (Palumbo, Caruso e Okeke sugli scudi) riequilibra la partita sul 24-24. Ma dura poco, perché la tripla di Pacheco e la fisicità di Dikembe Andre ricacciano gli Azzurri sul -9 (26-35). Ladurner ci avvicina al -5, ma a un decimo dal riposo lungo Yago fa 2 su 2 dalla lunetta e il primo quarto finisce 30-37.

La squadra di Splitter rientra dagli spogliatoi imponendo un ritmo altissimo, e un 22-7 mortifero per gli Azzurri, che sono in un batter di ciglio sono a -22 dagli avversari (37-59). Al contrario delle precedenti uscite, in cui il terzo periodo era stato sempre dominato dall’Italia, questa sera è il quarto che più ci penalizza, anche se le triple di Esposito provano a risollevare l’umore degli Azzurri, all’ultimo riposo sotto di 14 (45-59).

Nell’ultimo periodo le distanze non subiscono grandi variazioni. Il Brasile mantiene a distanza l’Italia e gestisce il cospicuo vantaggio accumulato (toccando anche il massimo di + 25) fino al 56-79 conclusivo. In Finale i sudamericani troveranno la vincitrice dell’incontro fra Canada e USA.

Italia vs Brasile 56-79 (11-20,19 -17, 15-22, 11-20)

Italia: Anumba* 4 (1/2), Sarto (0/2 da tre), Palumbo 13 (3/6,2 6/), Bartoli 2 (0/1, 0/1), Zampini* (0/4, 0/4), Esposito* 10 (2/3, 2/2), Ladurner* 6 (3/6), Udom* 3 (1/4), Caruso 8 (4/7, 0/3), Okeke 10 (5/9, 0/1), Ebeling (0/1), Filoni (0/1 da tre). All. Ramondino

Brasile: Y. Dos Santos* 14 (3/7, 0/6), Barbosa* 5 (1/1, 1/2), Campos 7 (0/2, 1/3), Pacheco* 15 (1/2,3 /4), Buffat, Rachel (0/2), Miranda* 4 (2/3), Santos* 6 (0/6, 2/2), R. Dos Santos 7 (1/3, 1/4), Andre 17 (6/9), Abreu (0/2, 0/1, Pereira 4 (2/2). All. Splitter

Tiri da due Ita (19/43), Bra (16/37); Tiri da tre Ita (4/20), Bra (8/22); Tiri liberi Ita (6/8), Bra (23/32); Rimbalzi Ita 34 (Zampini 5), Bra 45 (Y. Dos Santos 8), Assist Ita 19 (Zampini e Okeke 4), Bra 17 (Y. Dos Santos 13).

Usciti 5 falli: nessuno

Arbitri: Amy Bonner (USA), Tom De Lange (Bel), Jayson Stiell (Can)

Ufficio Stampa FIP