Matteo Coppo è la prima conferma dell’UBP

L’Unione Basket Padova riparte per la nuova avventura in Serie B sventagliando il vessillo di Matteo Coppo. La prima conferma nel roster 2022/2023 risponde al nome dell’unico giocatore legato all’UBP fin dall’anno della fondazione societaria, avvenuta nell’estate del 2015 su iniziativa di Petrarca Basket e Pro Pace Pallacanestro. Coppo era presente sia all’esordio assoluto della neonata compagine nella stagione 2015/2016, sia nell’ultima annata culminata con la promozione che ha riportato la formazione padovana in Serie B dopo un anno di purgatorio in C Gold. Recordman di presenze, Matteo ha vestito 186 volte la canotta griffata UBP realizzando più di 900 punti, che lo collocano al terzo posto della classifica marcatori nella storia del club, dietro ad altri due mostri sacri come Davide Andreaus ed Eros Chinellato.

Lo scorso campionato di C Gold è stato per Coppo quello della definitiva consacrazione e il più prolifico della sua carriera con quasi 10 punti di media a gara. Durante la stagione regolare ha toccato anche vette prestazionali mai raggiunte prima, come la “perla” del career high di 29 punti registrato nel big match di Montebelluna. Cresciuto nel settore giovanile del Petrarca con cui ha debuttato anche in prima squadra prima dell’avvio del progetto UBP, “Cops” vanta già all’attivo due esperienze nel campionato di Serie B, maturate in una breve parentesi nel 2016 a Orzinuovi e con la stessa Unione nella stagione 2020/2021. Nato il 30 maggio 1994, ala di 194 centimetri d’altezza per un peso di quasi 90 chilogrammi, oltre all’alto tasso di patavinità, porta con sé tanta duttilità, vista la possibilità di ricoprire lo spot di 3 e 4.     

«Siamo contenti di confermare Matteo Coppo che rappresenta la nostra bandiera, essendo l’unico elemento a far parte dell’UBP fin dalla nascita della società», sottolinea il direttore sportivo Ferdinando Mozzo, «Con la nuova stagione sarà lui il capitano della squadra, dopo che già quest’anno si era ritrovato ad assumere i gradi in alcune occasioni. Intanto stiamo continuando a lavorare per allestire un roster all’altezza: oltre alle riconferme, abbiamo alcune trattative in via di definizione che contiamo di chiudere nei prossimi giorni».

Sul fronte delle uscite diventano ufficiali quelle dei “gemelli diversi” del basket padovano, ovvero del totem Michele Benfatto, che ritorna al Basket Abano Montegrotto, e dell’ex capitano Davide Andreaus, che si accasa alla stessa società termale. L’Unione Basket Padova saluta e ringrazia calorosamente Andreaus e Benfatto, tra i protagonisti indiscussi della cavalcata verso la Serie B, augurandogli il meglio per il loro futuro cestistico e professionale.

Uff. stampa UBP