Il futuro della Gesteco

Nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta quest’oggi presso il locale Loft23 in via Molin Nuovo a Udine sono stati presentati il nuovo organigramma societario e i programmi della UEB Gesteco Cividale in vista del prossimo campionato di serie A2. Durante la conferenza sono intervenuti il presidente Davide Micalich, il suo vice Alessandro Zakelj e il neo direttore sportivo Massimo Fontanini. Questi sono stati i passaggi salienti della conferenza la cui versione integrale è disponibile sulla pagina Facebook Ueb Cividale.

Introduzione. «La promozione in serie A – così Micalich ha aperto il suo intervento – è un sogno che si è avverato. C’è magia al PalaGesteco e guai a chi ce la tocca. Vederci di persona è la cosa più bella, quindi abbiamo indetto questa conferenza per fare il punto della situazione ed esporre alcuni argomenti a stampa e tifosi. Siamo presenti in tanti quest’oggi, non posso che essere entusiasta di ciò. La società è in spaventosa crescita così come lo è il séguito attorno a noi. La marea gialla è in continua espansione».

Gesteco. «Il rapporto con la famiglia Luci che non smetterò mai di ringraziare – ha proseguito Micalich – è sempre solido e anche ieri sera a cena abbiamo ribadito la nostra volontà reciproca di proseguire in questo cammino che è appena iniziato. Abbiamo circa 130 sponsor che sostengono la nostra attività. Il mio principale compito è quello di fare in modo che questa enorme massa di adesione economica e popolare si trasformi in un rispetto delle regole e degli impegni finanziari com’è avvenuto in questi due anni».

Staff societario. «A me piace fare il presidente operaio – ha continuato Micalich – ma ci servono tanti operai affinché la macchina vada avanti sempre nel rispetto del gioco della pallacanestro e con l’amore totale sia per il gioco stesso che per il territorio. Da oggi, Massimo Fontanini assume la responsabilità tecnica della società, mentre Renato Monticelli continuerà a seguire l’area medica e logistica al PalaGesteco. Max è un mio ragazzo, ha fatto tutta la trafila ed era ora che facesse un passo in avanti: mi darà una mano a coordinare tutta l’attività dalla prima squadra alle giovanili. Il ruolo di direttore generale vorrei che lo ricoprisse Gabriele Bruni. Devo ancora parlare col mio amico Vincenzo Zanutta al riguardo, però Bruni è un ragazzo fantastico e un grande professionista che mi ha sempre seguito. Il nuovo team manager è Mattia Falomo che sostituisce Stefano Giovampietro il quale ha ricevuto un’offerta irrinunciabile in altro àmbito lavorativo, però continuerà a darci una mano compatibilmente coi suoi nuovi impegni». Nel corso del suo intervento, Micalich ha citato e ringraziato i suoi vice Alessandro Zakelj, Filippo Cargnello e Riccardo Micalich oltre ai collaboratori Renato Monticelli (responsabile organizzativo e attività PalaGesteco), Stefano Vit (club manager), Roberto Ellero (addetto agli arbitri), Cristiano Bastianutto (dirigente responsabile settore giovanile), Daniele Muraro (responsabile marketing), Andrea Marchettini (marketing), Franco Terenzani (segretario), Gianfranco Ingenito (rapporti istituzionali), Jacopo Fontanini (ufficio stampa e social) e Marco Pregnolato (fotografo).

Staff tecnico. «Accanto al confermato coach Stefano Pillastrini – ha detto Micalich – ci saranno il suo vice Federico Vecchi, che è una grandissima risorsa per la società pure con le giovanili, e l’assistente Alessandro Zamparini. Salutiamo Giovanni Gerometta, che vuole provare un’esperienza di vita all’estero, e Marco Milan, un altro ragazzo meraviglioso che resta nell’orbita delle giovanili. Sono confermati anche il preparatore fisico Alessandro Petronio e il fisioterapista Paolo Ziraldo».

Precampionato. «Ci raduneremo – ha sottolineato Micalich – il 19 agosto al PalaGesteco dove lavoreremo fino al 30 agosto. Poi, dal 31 agosto al 3 settembre ci trasferiremo al Bella Italia Efa Village di Lignano dell’amico Federico Delaini e disputeremo il Lignanobasket – memorial Mario Bortoluzzi il 2 e 3 settembre contro Rimini, Forlì e Skrlijevo. La settimana seguente, prima dell’avvio della Supercoppa previsto per l’11 settembre, andremo in ritiro a Sutrio e Paluzza che ringraziamo fin d’ora per l’ospitalità. Ringraziamo anche Sappada e Gemona che si sono interessate a noi».

Mercato. «Ci manca una pedina – ha affermato Micalich – un esterno americano in grado di giocare vicino a capitan Chiera e di esaltarne le qualità. Diamo il benvenuto a Dell’Agnello e Aleksa Nikolic che si aggiungono agli altri confermati Rota, Cassese, Mouaha, Battistini e Miani. Colgo l’occasione per annunciare il trasferimento in prestito di Daniel Ohenhen a San Miniato, dopo avere allungato il contratto di due anni con noi, e in doppio utilizzo di Giacomo Furin a Monfalcone sempre in serie B. Il nostro obiettivo numero uno è di mantenere la categoria, lavorare in palestra con grande umiltà, entusiasmo e competenza. La nostra filosofia resterà sempre identica. Non cerchiamo competizioni con nessuno. Infatti, continueremo a giocare in casa il sabato sera».

Fontanini. Queste sono le prime parole del neo direttore sportivo: «Grazie a mia moglie e alla mia famiglia, a Davide Micalich, ad Alessandro Zakelj e a Massimiliano Giffoni. Da cividalese doc sono orgoglioso di questo incarico e spero di essere all’altezza. Accanto alla serie A2, stiamo definendo i programmi del settore giovanile in collaborazione con Longobardi Cividale, Poliposportiva Premariacco – Remanzacco, Feletto del presidente Sandro Gallai e Tricesimo del numero uno Miguel Velasco. Stiamo allestendo tre formazioni d’eccellenza: gli under 19 di Vecchi e Spessotto molti dei quali faranno la C Silver con la Longobardi in doppio utilizzo, gli under 17 di Spessotto e Castrianni, gli under 15 di Salvio e Genero. Rimaniamo a disposizione di chiunque voglia collaborare con noi nel segno del basket».

Uff. stampa Gesteco