Lignano vince al PalaRosa grazie ad esperienza e centimetri

I biancorossi meritano l’onore delle armi per la tenacia messa in campo e per essere rimasti in partita per quasi tutta la gara. Fatale per i padroni di casa l’ultimo quarto giocato sottotono..

Nella seconda gara di campionato Serie D, Mazzeo e compagni si trovano ad affrontare in casa Lignano Basket squadra molto fisica e con diversi giocatori con trascorsi anche in campionati di serie B. I biancorossi non si fanno intimorire e, nonostante l’evidente differenza di età e di stazza, affrontano a testa alta gli avversari che giocano con molta scioltezza.

È un primo quarto molto combattuto con ambedue le squadre che faticano ad andare a canestro.
Infatti, a cinque minuti dal fischio d’inizio, le compagini sono ancora ferme sul 2 pari fino a quando i ragazzi di coach Nonis non si rendono conto che i “marcantoni”, che giocano a pallacanestro come professionisti, non sono proprio impossibili da affrontare. E’ cosi che, con Lizzani in testa che non perdona sotto canestro, si fanno avanti con il parziale vinto 16-12.

All’inizio del secondo quarto i padroni di casa perdono in po’ di grinta e i lignanesi ne approfittano per racimolare punti con due triple del veterano Buscaino. I nostri però non demordono: Zanet e Valente rispondono a tono e rilanciano la squadra che si mantiene ancora in vantaggio (38-35) a metà gara.
Intanto coach Radegonda è costretto a fare a meno di Zecchin costretto ad abbandonare il campo da gioco per un problema alla caviglia.

Il terzo quarto è un continuo capovolgimento di fronte con le due squadre che si rincorrono nel risultato. Ancora Lizzani, che la fa da padrone (sono 21 i punti per lui a fine gara), è autore di due pregevoli azioni in coppia con il bravo Scaramuzza che fa esultare il numeroso pubblico presente. Lignano non ci sta a perdere e sfodera tutto la sua esperienza mettendo in difficoltà Casarsa che risponde con orgoglio e tenacia. Il tabellone segna 57-58.

L’inizio dell’ultimo quarto è da incubo perché il gioco dei biancorossi si inceppa. Le percentuali al tiro sono basse (a fine gara 4 su 33 tiri da 3, 24 su 48 da 2, 7 su 15 dai TL) e lo dimostra il fatto che passano ben 6 minuti prima del primo canestro. Lignano mette in campo tutta la sua esperienza e così, fa sua la partita che si conclude 67 a 73 con una serie di tiri liberi da ambo le parti messi a segno per lo più dagli avversari.

Partita che sulla carta si presentava molto difficile per noi – ammette coach Nonis – Lignano costruita per arrivare tra le prime del campionato. Per 35 minuti, giocando molte bene, siamo stati in partita. Poi 5 minuti giocati molto male, disuniti e con scelte sbagliate hanno portato alla sconfitta. Comunque mi sento di dire che siamo stati bravi e – conclude l’allenatore – che siamo sulla strada giusta.

Finisce come vogliono logica e pronostico considerato che i ragazzi avevano davanti una squadra, con giocatrici di livello, che ambisce ad essere la prima della classe. In fin dei conti è stata una esperienza anche questa, di grande crescita per i ragazzi. I punti arriveranno.”

Prossimo appuntamento venerdì 14 ottobre ore 21:00 in trasferta a Udine contro Basket Time.

COOP Casarsa vs Lignano Basket 67-73 (6-12, 22-23, 19-23, 10-15)

COOP Casarsa: Scaramuzza 8, Lizzani 21, Facca 2, Pitton 3, Valente 6, Vignola, Zanet 12, Mccanick 4, Mazzeo 4, Della Mora 2, Salifu, Hushi 5. All.Nonis, Ass,Ciman.

Lignano Basket: Galasso 4, Cotic, Shefqeti 7, Tahiri 2, Buscaino 21, Moschioni 6, Andreatta, Bocus, Zecchin 3, Venturelli 30. All.Radegonda.

Arbitri: Montecuollo e Antoniolli

Uff. stampa Pol. Casarsa