Torre oppone poca resistenza al dominio di Corno

Torre resiste un quarto e poi lascia strada libera al Corno che domina a rimbalzo e fa valere la maggior fisicità e tecnica.

Nel primo quarto Torre contiene discretamente lo strapotere fisico avversario lottando su ogni pallone ma è costretta a fermare gli attacchi avversari con falli che producono ben 10 punti sui 17 totali dalla linea del tiro libero. Le trame offensive sono lente e farraginose anche per la costante pressione avversaria ma portano comunque sei giocatori diversi a referto per i 12 punti totali del quarto con 0 su 5 da tre punti. (17-12)

Malisan e Tossut alzano il ritmo nel secondo quarto e il Torre non riesce a rimanere a contatto. Il tiro dalla lunga distanza (0 su 7) non produce nulla e dentro l’area è difficile trovare soluzioni. Torre si affida alle giocate individuali di Baraschi e Castellarin (6 e 4 punti) e trova 2 punti in area con Binot per i 12 punti di squadra contro i 23 dei padroni di casa che all’intervallo si portano sul +16, 40 a 24.

Nobile e Zakelj fanno subito la voce grossa al rientro in campo con punti e rimbalzi. Corno gioca in scioltezza mentre Torre ha difficoltà a trovare buoni tiri e quando Corno concede qualcosa le percentuali risultano deficitarie (1/7 da tre e 2/7 da 2). Il palindromo 63 a 36 è passivo pesante e si allarga ulteriormente nell’ultimo quarto nonostante le ampie rotazioni di coach Beretta. Baraschi (13 punti e 4 assist ma 0/4 da tre), Prenassi (2/6), Johnson (1/3 da due, 1/5 da tre, 11 rimbalzi, 5 perse) trovano punti ma Corno vince anche l’ultimo parziale (18-14) per il definitivo 82 a 50.

Al Torre è mancato completamente il tiro da tre (2/24 8%) e da fuori (3/11 27%) e la lotta sotto le plance è risultato uno dei fattore determinanti (21 rimbalzi offensivi concessi contro i 4 presi).

Centro Sedia Basket vs Torre Basket 82-50 (17-12, 23-12, 23-12, 19-14)

Calligaris Corno di Rosazzo: Nobile 12, Luis 11, Fornasari 2, Malisan 7, Zakelj 15, Poboni 2, Silvestri 6, Fragrante, Braidotti, Tossut 12, Trevisini 8, Zorzutti 7. All. Beretta

Torre: Kelecevic 3, Prenassi 5, Dell’Angela, Johnson 7, Castellarin 11, Baraschi 13 Toffolo, Binot 7, Lo Giudice 4, Argentin. All. Spangaro-Banjac

Arbitri: Lucioli- Pittalis

Sabato 29 ottobre tra le mura amiche di via Peruzza, Torre cercherà subito di riscattarsi contro la Servolana Trieste. Palla a due alle ore 19.30.