Ramagli: “Sconfitta che fa malissimo”

Coach Ramagli, al termine della gara contro Trento, ha commentato: “E’ ovviamente una sconfitta che ci fa malissimo perché siamo stati competitivi e purtroppo non l’abbiamo chiusa quando avevamo la partita in mano, 77-69 con poco meno di 4 minuti da giocare. Siamo stati poco cinici e nemmeno troppo fortunati perché in un’azione abbiamo preso 2 rimbalzi aperti ma purtroppo la palla non è mai entrata. Questo fa parte delle partite. Bisogna decidere se da partite come questa si deve buttare via tutto oppure si può ripartire. Secondo me la risposta è la seconda perché abbiamo offerto un livello di competitività che nell’ultimo periodo non avevamo neanche visto con il cannocchiale.

Questo è bastato e questo ci fa malissimo però sarebbe poco intelligente non vedere che la squadra ha avuto una presenza diversa e anche una produttività diversa. Il secondo tempo è stato molto faticoso perché non siamo stati capaci di andare dentro la loro area, contro i loro cambi difensivi; cosa nel primo tempo avevamo fatto meglio e con più profitto con più giocatori. Soprattutto abbiamo lasciato che loro, dentro la nostra area, prendessero qualche rimbalzo d’attacco di troppo e hanno convertito i loro possessi. La partita si è decisa su questi dettagli, che erano conosciuti.

Però va messa la zampata decisiva quando devi metterla, devi avere la forza mentale di chiudere avanti di un punto. Quel margine era gestibile con forse con un po’ più di raziocinio, forse con un po’ di durezza o forse con più capacità di prendere un fallo. Invece lì abbiamo perso un po’ disciplina e, ripeto, non siamo stati neanche fortunati. Nel supplementare le nostre energie non erano pari alle loro, abbiamo fatto 3 palle perse nel supplementare. Avevamo fatto 9 palle perse nei tempi regolamentari che contro la difesa dei nostri avversari è un dato confortante. Invece di buttare questa partita dobbiamo utilizzarla. Quelle da buttare nel cestino sono state altre. E’ chiaro che è un commento molto amaro però se vogliamo guardare più lontano dobbiamo partire da questi spunti sui quali la squadra ha fatto passi avanti. Questo è visibile e da replicare ma questo oggi non è bastato”.

Uff. stampa Scaligera Verona