Primi due punti in casa per Futurosa

Non una bella partita quella andata in scena all’Allianz Dome ieri sera, partita lenta, senza ritmo, con molti errori (si è tirato con il 32% dal campo), ma quello che contava contro Bolzano, che potrebbe essere a tutti gli effetti un’avversaria diretta, era portare a casa i due punti e Futurosa finalmente sfata la maledizione del Dome e sale a quota 6 in classifica.

Bolzano scende al Dome con il preciso intento di rallentare il gioco delle rosanero, abbassare il ritmo, giocare al limite dei 24 secondi, Futurosa cade nella rete preparata da coach Pezzi e ne esce una partita non bella.

Squadre bloccate fin dai primi minuti, nei quali Futurosa vive sulle fiammate di Sofia Carini, suoi i recuperi e le bombe che portano le #F avanti, nonostante le 6 palle perse di squadra nel solo primo quarto. Bolzano non fa nulla per sbloccare la partita, e fa vedere solo un paio di giocate in post basso della temuta Nasraoui (oggi ottimamente bloccata dalla difesa triestina). + 6 Futurosa alla prima sirena.

Nel secondo quarto la musica non cambia, le #F in difesa contengono ma in attacco non si sbloccano, con troppe soluzioni di tiro sbagliate contro la zona proposta da Bolzano; le altoatesine da parte loro fanno poco o nulla per rientrare e si va fiaccamente all’intervallo sul 28-22. Nota stonata del quarto l’infortunio a capitan Croce, che esce per non rientrare più nel match.

Al rientro in campo Futurosa ritrova lucidità e convinzione e trova la chiave per attaccare la zona con un paio di giocate alto-basso tra Miccoli e Camporeale e un paio di buone soluzioni di Elena Streri (oggi top scorer con 23 punti e 5/10 dall’arco) scappa sul +13. Più attenzione nella scelta di tiro, un giro palla più fluido bastano alle rosanero per restare in controllo nell’ultimo quarto, nonostante un’ultima fiammata di Bolzano,ricacciata indietro da un’ottima Streri in fase realizzativ a.Buona anche la partita di Chiara Camporale, importante nei momenti cruciali dell’incontro, e di una silenziosa Sammartini, tanti errori al tiro ma recuperi, rimbalzi e assist per una buona valutazione complessiva. Ancora bagnate le polveri della tiratrice Bosnjak, utile oggi soprattutto a rimbalzo, come Costanza Miccoli (in doppia doppia 13- 13)

Due punti molto importanti con Futurosa che si assesta ora a metà classifica, in vista della difficilissima trasferta in Lombardia di sabato prossimo contro la, ad oggi, imbattuta Sanga Milano.

Foto Max Ros


Futurosa #Forna Basket – Acciaierie Valbruna Bolzano 65 – 52

Futurosa #Forna Basket Trieste: Bosnjak 6, Miccoli 13, Sammartini 2, Camporeale 13, Carini 7, Streri 23, Cumbat, Castelletto 1, Croce, Grassi. All. Scala

Acciaierie Valbruna Bolzano: Nasraoui 15, Boccolata 10, De Marchi 2, Schwienbacher 7, Jurhar 7, Mohr, Santoro, Clemente, Giordano 4, Scordino 4, Cela, Fabbricini 3, Grazioli, Marcello

Uff. stampa Futurosa