Settebello Rucker, vittoria a Mestre e Vetta confermata

La Rucker certifica la sua forza anche contro Mestre. Lo strappo nel terzo quarto,i bianconeri volano anche sul +17 resistendo con autorità al tentativo di rimonta. Doppia doppia “illegale” di Vedovato (18+18), Hadzic cecchino con 6/8 da 3, Perin e Sanguinetti “cassaforti” da 14 punti a testa. Sabato prossimo al PalaSaccon arriva la Virtus Padova.

Settebello doveva essere e settebello è stato. Lo cercava Mestre, a calarlo è la Rucker grazie ad una prova balistica eccezionale, supportata da una difesa che nel secondo tempo ha sistemato le falle chiudendo ogni rifornimento a Bortolin nel pitturato, evitando di subire ancore canestri in contropiede con cui Mestre aveva provato ad allungare.

Una prova di squadra a tutto tondo, un concerto in cui sul palco, a turno, si sono succeduti Hadzic, Perin, Sanguinetti e Vedovato, con i compagni a dare solidità e supporto per vincere il big match di giornata. A dirigere l’orchestra, uno staff che ha variato le difese leggendo bene l’andamento del match, alternando uomo e zona, sapendo poi in attacco andare a colpire dove Mestre poteva subire il colpo.

Un plauso al numeroso gruppo di sostenitori bianconeri che ha applaudito, incitato e, alla fine, alzato le braccia al cielo insieme ai giocatori. Una vittoria di tutti, voluta e cercata da tutti.

La Rucker mostra un Hadzic in grande spolvero dall’arco (5/6), Mestre segna dalla media e in contropiede contro una difesa non così attenta come quella che nel terzo quarto dà il via al break decisivo. Perin e Vedovato puniscono dal P&R centrale la difesa mestrina. Parziale di 11-0, la Rucker va anche sul +17 (65-48), Mestre di rincorsa arriva al -12, Perin e Baldini da 3 mandano i titoli di coda.

Gemini Mestre vs Rucker 73-81 (18-17, 38-37, 48-60)

Gemini Mestre: Mazzucchelli 9, Musco ne, Pellicano 2, Conti 17, Tibaldo ne, Di Meco 2, Rossi 12, Bortolin 9, Zinato ne, Caversazio 11, Sebastianelli 11, Zampieri ne.. All. Ciocca

Rucker: Vedovato 18, Sackey 2, Sanguinetti 13,Nicoli 5, Durante ne, Hadzic 21, Baldini 5, Colombo, Gobbato, Perin 17. All. Mian

Ufficio stampa Rucker