La UEB Gesteco viene sorpresa da Ferrara

Dopo una serie di partite vinte al fotofinish, questa volta le ultime battute sono risultate fatali alla Gesteco che cede il passo a Ferrara proprio al termine di una gara che per lunghi tratti aveva dato l’impressione di poter anche questa volta condurre in porto davanti al suo pubblico.

Pillastrini schiera in partenza Rota, Mouaha, Pepper, Dell’Agnello e Miani e i suoi lo ripagano con una partenza a razzo portandosi sul 20-2 a 4’21”, sciorinando ottima circolazione della palla, reattività in difesa e precisione dalla lunga distanza, con la prima frazione che si chiude con l’eloquente punteggio di 31-16 e con i primi 3 punti del neo arrivato Clarke che si iscrive subito a referto con una delle 7 triple su 8 tentativi con cui la Gesteco ha bucato la retina estense.

Nel secondo periodo Cividale continua a condurre con sicurezza e anche grazie al positivo innesto di Micalich vola sul 40-18 a 5’45” , prima di subire un contro-break di 0-10 che riporta Ferrara sul – 12 (40-28) dopo una tripla di Smith a 3’23”. E’ Pepper a bloccare l’inerzia con un canestro da sotto, ma Ferrara è ormai decisamente rientrata in partita e sfruttando il black-out offensivo delle Aquile si porta sul meno 6 all’intervallo lungo (42-36).

Al rientro sul parquet la Gesteco ritrova i punti che erano mancanti nelle ultime battute della frazione precedente e con una tripla di Pepper è di nuovo avanti di 13 punti (49-36) a 8’16” ma anche Ferrara non è più la squadra svagata e molle in difesa con cui aveva approcciato il match e a 4’56” è di nuovo sotto di sole 5 lunghezze, dopo una bomba del capitano Campani e costringe Pillastrini a richiamare i suoi per un minuto di sospensione. Adesso è diventata la partita difficile che ci si aspettava alla vigilia, con Ferrara che impatta la parità (51-51) a 3’20” e il tempo si chiude con gli estensi in vantaggio per 57-58, preannunciando un ultimo quarto di sofferenza per Cividale.

A metà dell’ultimo tempo, dopo che le due squadre ribattono colpo su colpo, il punteggio è in perfetta parità (68-68) e l’ultimo minuto inizia con Ferrara avanti 73-76; dopo una palla persa da Rota e un errore in attacco degli estensi la palla del possibile overtime è in mano ai gialloblù di casa ma il ferro respinge la tripla di Clarke e condanna i ducali alla prima sconfitta casalinga stagionale. Nel prossimo turno la Gesteco sarà in scena a Rimini, in un match importante in chiave futura dove potrà contare su di un Clarke più inserito nei meccanismi di squadra, prima di ospitare Udine la vigilia dell’Immacolata.

Giuseppe Passoni

UEB Gesteco Cividale vs Tassi Group Ferrara 73-78 (31-16, 42-36, 57-58, 73-78)

UEB Gesteco Cividale: Dalton Pepper 21 (5/6, 3/8), Leonardo Battistini 15 (4/9, 2/4), Eugenio Rota 8 (1/4, 2/4), Gabriele Miani 7 (1/2, 1/3), Giacomo Dell’ Agnello 6 (3/5, 0/1), Aristide Mouaha 5 (1/4, 1/3), Enrico Micalich 5 (1/1, 1/2), Rotnei Clarke 3 (0/0, 1/5), Aleksa Nikolic 3 (0/1, 1/1), Brenno Barel 0 (0/0, 0/0), Michael Cuccu 0 (0/0, 0/0), Alessandro Cassese 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 5 / 6 – Rimbalzi: 35 12 + 23 (Gabriele Miani 9) – Assist: 19 (Dalton Pepper 6)

Tassi Group Ferrara: Luca Campani 18 (3/3, 2/3), Andy Cleaves ii 13 (4/8, 1/4), Maurizio Tassone 13 (2/3, 3/5), Andrew Smith 10 (2/9, 2/4), Mihajlo Jerkovic 9 (3/4, 1/3), Gianmarco Bertetti 8 (0/2, 2/6), Simone Bellan 7 (1/2, 1/2), Tommy Pianegonda 0 (0/0, 0/0), Andrea Cazzanti 0 (0/0, 0/0), Samuele Andrea Valente 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 12 / 15 – Rimbalzi: 29 9 + 20 (Andy Cleaves ii 12) – Assist: 21 (Andy Cleaves ii, Andrew Smith 5)

Uff. stampa UEB