Torneo di Domegge: Italia col botto

Grande successo degli azzurrini sul parquet del Pala Cian Toma di Domegge di Cadore, dove la squadra di coach Galbiati fa due su due sconfiggendo, nella seconda serata di gare, dopo la Slovenia, anche la grande favorita Spagna. Il 22° Torneo Internazionale dedicato alle Nazionali Under 20 “Memorial Vigilio De Silvestro – Trofeo Bepi Meneghin” offre spettacolo in particolare nella gara dei padroni di casa: l’Italia batte la Spagna all’overtime 90-85 e nella giornata finale avrà la possibilità, alle 20.45 (ingresso gratuito), di bissare il successo del 2023 affrontando la Grecia, vincente nella sfida odierna contro la Slovenia.

Italia vs Spagna 90-85 dts (25-24, 43-45, 71-63, 77-77)

ITALIA: Torresani ne, Gallo 16, Van der Knapp 2, Faggian 15, Ferrari 8, Marangon 16, D’Amelio 13, Innocenti 2, Maretto 13, Pozzato 5, Salvioni, Oberti. All. Paolo Galbiati.

SPAGNA: Villar 7, Langarita 4, Rodriguez 15, De Larrea 7, Garuba, Almansa 21, Bosch 6, Gomez 6, Folgueiras 5, Onuetu 5, Nogues 4, Iglesias 2. All. Salvador Camps.

ARBITRI: Perocco, Roiaz. Bonotto.

NOTE: Tiri da 2: Italia 22/40, Spagna 23/51. Tiri da 3: Italia 10/38, Spagna 7/18. Tiri liberi: Italia 16/26, Spagna 18/29. Rimbalzi: Italia 29, Spagna 52. Spettatori: 600.

LA CRONACA – Due su due per l’Italia: Spagna sconfitta all’overtime dopo un match a mille all’ora, intenso, fisico, che, chiusosi 77-77, regala 5′ finali di fuoco con l’allungo decisivo degli azzurrini di Galbiati che con la schiacciata finale di Faggian, spengono la potenza di fuoco sotto canestro delle furie rosse, già vincitrici del Mondiale U19 un anno fa, esaltando il pubblico cadorino. Match che si apre testa a testa con un primo quarto dove sale in cattedra Maretto, autore di 3 canestri di fila (13 pt. nei primi 10′), il quale, regge la forza d’urto a rimbalzo degli uomini di Camps (saranno 52-29 i rimbalzi per gli spagnoli a referto). Dal 25-24 della prima frazione l’Italia prova costantemente a pungere col tiro da fuori, con poca precisione. La selezione azzurra rimane sempre in vita.

Si va a riposo 43-45 con la ripresa che inizia sotto il segno di Almansa (Spagna), dominante nel pitturato, il quale è il baluardo di una Spagna, che di contro, ha un’Italia, abile nel sfruttare i canestri di tutto i propri 12. A fine terzo quarto l’allungo azzurro, 71-63, con la tripla di Gallo. Ultimi 10′ di marca spagnola, l’Italia segna col contagocce, con la Spagna che recupera e avrebbe anche il tiro per la vittoria finale, sbagliato dal proprio mattatore Almansa. Il tabellone recita 77-77 sulla sirena, tra le emozioni e intensità. L’overtime vede l’Italia riprendere fiducia con le percentuali al tiro; resta sempre avanti, e piazza l’allungo decisivo nel minuto finale trascinata da Gallo e Faggian. Quest’ultimo firma la schiacciata in campo aperto su una palla rubata, che firma la vittoria, capitalizzando i due precedenti liberi di Gallo sull’86-85. 90-85 lo score finale tra gli applausi del palazzetto cadorino.

Grecia vs Slovenia 82-75 (18-12, 44-34, 59-56)

GRECIA: Karakostas 12, Nikolis, Plotas 8, Konstantinidis 5, Kapetakis 4, Paraskevopoulos 2, Boudouris 5, Vasileiou 2, Chitikoudis 6, Samodurov 20, Kamperidis 4, Zougris 14. All. Kostas Papadopoulos.

SLOVENIA: Petrovic 3, Kocevar 10, Klavzar 13, Samar 11, Belko 4, Zemljic 15, Vukotic, Skorjanc 5, Osojnik 12, Lampret 2, Todorovic, Horvat. All. Petar Markovinovic.

ARBITRI: Morassutti, Centonza, Pazzaglia.

NOTE: Tiri da 2: Grecia 20/38, Slovenia 16/24. Tiri da 3: Grecia 8/20, Slovenia 8/34. Tiri liberi: Grecia 18/29, Slovenia 19/22. Rimbalzi: Grecia 33, Slovenia 30. Spettatori: 400.

LA CRONACA – Nella prima gara di giornata la Grecia mette il sigillo sulla prima vittoria a Domegge soltanto nel minuto finale, chiudendo 82-75. Inizio di match a rilento. Nei primi 4′ praticamente non si segna (4-2 al 5′) con la gara che si ravviva dalla fine del primo quarto (18-12) e nell’avvio della seconda frazione quando la Grecia accelera perforando in transizione grazie all’ispirato Plotas e alla precisione di Samodurov che coi suoi 12 punti permette ai suoi di andare all’intervallo in doppia cifra davanti: 44-34.

Ripresa con gli sloveni che rosicchiano e tornano a ridosso a -3 a fine terzo quarto, arrivando a -1 a 9′ dalla fine, prima dall’ulteriore frustata greca, che però non è decisiva. La Slovenia rientra 76-74 a un giro di lancette dal gong, con la gara che si risolve a 12″ dalla sirena con un fallo sloveno che garantisce 3 liberi a Samodurov sul 77-75. Lo stesso centro del Panathinaikos si guadagna un rimbalzo difensivo e va a siglare i liberi dell’82-75 finale.

CALENDARIO E RISULTATI

VENERDI’ 5 LUGLIO

  • Spagna-Grecia 76-70
  • Italia-Slovenia 81-71

SABATO 6 LUGLIO

  • Grecia-Slovenia 82-75
  • Italia-Spagna 90-85

DOMENICA 7 LUGLIO

  • 18.15: Slovenia-Spagna – diretta Youtube (https://www.youtube.com/@fipbasketv)
  • 20.45: Italia-Grecia – diretta Twitch (https://www.twitch.tv/italbasketofficial)

CLASSIFICA PARZIALE

  • Italia 4 pt.
  • Spagna 2 pt.
  • Grecia 2 pt.
  • Slovenia 0 pt.

Ufficio Stampa Linkness/Tratti per Torneo Internazionale U20 Domegge – Luca Codato